Busto Arsizio – Via al Palaginnastica e al piano area Nord

La Prealpina - 16/12/2021

allito il progetto del campus per le liti tra i partner privati, il sindaco Emanuele Antonelli aveva sempre sostenuto la necessità di procedere in autonomia per il Palaginnastica. Ieri la decisione: in seguito alla revoca dell’aggiudicazione del campus sportivo al gruppo di imprese interessate, la giunta ha confermato l’intenzione di procedere con l’iter per il palazzetto con 4,5 milioni disponibili nel bilancio comunale. E’ già stato dato mandato al dirigente ai Lavori Pubblici per affidare la revisione del progetto, che dovrà anche tenere conto del fatto che il Palaginnastica potrà ospitare manifestazioni di tipo internazionale.

 

Altri 3 milioni serviranno a completare le strade di collegamento al sottopasso alla linea ferroviaria Rho-Gallarate, che collega il quartiere di Sant’Anna al Sempione, in prossimità della rotatoria posta all’intersezione con via dei Sassi. Altra opera che Antonelli considera tra le più consistenti.

Ma gli interventi più significativi riguardano l’area delle Nord e la piazza del mercato.

Per poter presentare lo stato di avanzamento dei lavori alla Regione, la giunta Antonelli ha approvato le linee di indirizzo del progetto di rigenerazione urbana BREATHE-Generations, finanziato con fondi europei tramite un bando di Regione Lombardia. La strategia di sviluppo comprende lavori pubblici, finanziati dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale per 14 milioni, cui si aggiungono 5 milioni di fondi comunali, e azioni immateriali (servizi e attività), finanziate dal Fondo Sociale Europeo per 855.220 euro.

Con 17.195.564 euro piazza dei Bersaglieri verrà completamente trasformata da parcheggio a luogo di aggregazione, incontro e socialità, in grado di accogliere manifestazioni culturali e il mercato all’aperto.

«La piazza – spiega l’esecutivo – sarà attrezzata con tavoli e sedute cablati per attività e studio. Il lato ovest dell’attuale parcheggio verrà trasformato in un nuovo spazio aperto verde in diretta relazione con la piazza. Ai bordi sorgeranno due nuovi edifici: un parcheggio multipiano con 180 posti auto nel lato sud e l’edificio Boost a nord verso viale Piemonte, in cui troveranno spazio diverse funzioni: bar-caffetteria a prezzi calmierati e con menu che promuove un’alimentazione sana, corretta ed equilibrata e rappresenta lo spazio di incontro e socialità; spazi dedicati al coworking per il cosiddetto near-working: luoghi “terzi” né casa né sede aziendale, vicini al proprio domicilio; sale studio per studenti; emeroteca con sportello informagiovani; spazi per convegni e riunioni/incontri/laboratori; laboratorio Fab-lab; spazio mostre; centro di aggregazione per anziani».

Ultima decisione della giunta, il via libera alla stipula di convenzioni quinquennali con le cartolerie e le cartolibrerie disponibili ad attivare il servizio di rilascio di certificati anagrafici.

Il Comune formerà il personale. Il costo per la stampa dei certificati non potrà essere superiore a 2 euro, l’eventuale bollo sarà a cura del richiedente.