Busto Arsizio verso il futuro con Expo Elettronica

La Provincia Varese - 20/01/2017

Torna l’atteso appuntamento con Expo Elettronica che, a Malpensafiere a Busto Arsizio, si svolge tre volte all’anno: un evento atteso da esperti, informatici, radioamatori, appassionati del fai-da-te ma anche semplicemente da chi è alla ricerca di buone occasioni fra migliaia di articoli di elettronica di consumo e professionale con sconti fino all’80% rispetto alla normale distribuzione. In fiera, che si terrà da sabato 21 a domenica 22 Gennaio dalle ore 9.00 alle ore 18.00, sarà possibile trovare una vastissima offerta di tecnologie elettroniche per esperti, neofiti, elettro-riparatori, radioamatori, appassionati del fai da te in cerca di buone occasioni e pezzi rari. Sempre più digitali non sono infatti solo le imprese: anche la gente comune è sempre più attratta dalle nuove tecnologie e Expo Elettronica è un buona occasione per vedere le ultime novità. Cuore espositivo della fiera è infatti quello comunemente definito “elettronica di consumo” che comprende prodotti di informatica, fotografia digitale, telefonia, audio e multimedia, lettori e masterizzatori DVD e Blue Ray, decoder digitali e satellitari, videosorveglianza, navigatori, tablet, piccoli elettrodomestici e materiali di consumo, ma è anche il punto di riferimento insostituibile per il pubblico più esperto che qui trova componenti e pezzi di ricambio per l’auto costruzione e la riparazione. Punto di forza della mostra mercato sono tradizionalmente i prezzi, che attirano molti visitatori: grazie a prodotti di importazione diretta o di giacenze della penultima stagione in fiera sono davvero appetibili. I materiali usati trovano poi spazio a RadioExpo, il mercatino dei radioamatori con trasmettitori, antenne, componenti e gloriose radio d’epoca che riscuotono sempre un grande successo, a metà fra elettronica, bricolage e collezionismo. Ricco e articolato il programma dei due giorni di esposizione: in Fiera sarà allestita l’area gestita da Tom’s Hardware, la testata giornalistica guru del tech, con diverse postazioni di Realtà Virtuale per provare una delle esperienze più cool del momento. Ampio spazio ai Maker e per chi vuole confrontarsi con l’universo DIY (do it yourself) grazie alla presenza nei due giorni di manifestazione di Fare Maker. Ma non ci sarà solo divertimento, la robotica contribuisce ad alimentare abilità come creatività, lavoro di squadra, pensiero critico ed è il primo passo verso un’educazione sempre più tecnologica. In questa direzione sono infatti confermate le Olimpiadi Robotiche, durante le quali gli studenti gareggeranno in una due giorni che li vedrà impegnati in tre diverse discipline: Line-follower (i robot in autonomia, utilizzando dei sensori agli infrarossi, seguono un tracciato nero disegnato su una pista), Robot calcio (robot, pilotati con un tablet, si sfidano in una partita a calcetto) e Mini-sumo (i robot in autonomia, cercano l’avversario con un sensore agli ultrasuoni e lo spingono di sotto dal ring). Hanno già aderito all’iniziativa gli Istituti ISIS C. Facchinetti di Castellanza, ISISS L. Geymonat di Tradate e ISIS A. Ponti di Gallarate. In tutto sono attesi circa 150 espositori con una vastissima offerta di tecnologie elettroniche che da tempo divenute di uso quotidiano e si estendono in ogni settore della nostra vita. Gli ingressi hanno costo di 8,00 euro intero e 6,00 euro ridotto. n