Busto Arsizio Sant’Anna ecco i controlli E salta la prima patente

La Provincia Varese - 17/07/2017

Controlli notturni a Sant’Anna, salta la prima patente di un utente del festival latinoamericano: aveva parcheggiato all’interno del Villaggio proprio per “sventare” l’alcoltest. In perlustrazione per il quartiere anche un’auto-civetta con agenti in borghese. «Ecco la nostra risposta alle preoccupazioni di Sant’Anna» fa notare l’assessore Max Rogora. È uno dei problemi che aveva provocato la mobilitazione degli abitanti del quartiere che per tutto il periodo estivo si trova a convivere, non senza difficoltà, con il Latinfiexpo di Malpensafiere. Automobili parcheggiate in piazzale D’Annunzio e nelle vie del Villaggio disegnato dall’architetto Richino Castiglioni non solo per risparmiare sul ticket da due euro e 50 della sosta attorno al polo fieristico ma anche per poter “aggirare” il rischio di incrociare le pattuglie della Polizia Stradale impegnate nei controlli sull’ebbrezza alla guida, solitamente appostate alle due rotonde alle estremità di via 11 Settembre. Stavolta però, come era stato promesso lunedì nel faccia a faccia tra gli assessori Stefano Ferrario e Max Rogora e gli abitanti di Sant’Anna, la pattuglia della polizia locale ha deciso di fermare le auto in uscita dal Villaggio all’altezza dell’incrocio tra via per Cassano e via Fogazzaro. Risultato: una patente ritirata per positività alMalpensafiere, dove si tiene la manifestazione Latinfiexpo che sta creando problemi al quartiere Archivio l’alcoltest. Ad un automobilista che, ai vigili che lo hanno fermato, avrebbe ammesso di essere “reduce” dalla serata al festival latinoamericano. «A me spiace umanamente per quella persona, che magari aveva bevuto solo una birra di troppo, ma occorreva dare un segnale di presenza e di controlli da parte della nostra polizia locale» sottolinea l’assessore alla sicurezza e alla viabilità. Per rispondere alle rimostranze del quartiere, contro gli schiamazzi, la maleducazione e le auto in sosta selvaggia per tutta la notte, l’amministrazione ha spedito anche un’auto-civetta con a bordo agenti di polizia locale in borghese a girare in lungo e in largo il Villaggio di Sant’Anna per monitorare la situazione dopo la mezzanotte, al termine del servizio straordinario di controlli in centro per il giovedì sera della shopping. «Faremo altri controlli straordinari nei prossimi giorni, anche coordinandoci con la Polizia di Stato» fa sapere Rogora. «Apprezziamo il fatto che l’amministrazione si sia messa a disposizione per risolvere i problemi sollevati dal quartiere – ammette uno dei portavoce del comitato spontaneo, Franco Cascio – aspettiamo di valutare i risultati di questi interventi dopo il fine settimana, per capire se sarà garantito finalmente il riposo agli abitanti di Sant’Anna. Se saranno positivi, si continui così, altrimenti torneremo a confrontarci con gli assessori». n