Busto Arsizio – I social in negozio. Con l’Its

La Prealpina - 08/05/2022

Sboccia una sinergia tra i commercianti del centro e il mondo degli Its. Un progetto che, da una parte, aiuterà le attività ad aprirsi al mondo digitale, e dall’altra consentirà agli studenti di confrontarsi per qualche settimana con le concrete dinamiche del mondo del lavoro.

L’idea è venuta a Daniele Caiafa, titolare della gioielleria “Watches & Jewels 24” di via Roma, nonché consigliere del Comitato commercianti centro cittadino.

«L’ho illustrata alla nostra presidente Alessandra Ceccuzzi, che l’ha accolta di buon grado, così come il consiglio – fa sapere Caiafa -. E ora si può partire con la fase operativa». Per il momento l’iniziativa coinvolge l’Its Incom di Busto Arsizio (sede a MalpensaFiere), con la collaborazione di Sergio Dicandia, coordinatore dei corsi Ifts. Ma l’auspicio è quello di allargare quest’esperienza anche ad altri Istituti tecnici superiori del territorio.

«Il commerciante moderno – spiega Daniele Caifa – avverte sempre di più la necessità di integrare il proprio tradizionale modo di operare con tutte le opportunità offerte dal digitale. Gli studenti dell’Its possiedono competenze specifiche in questo settore e tanta voglia di testare sul campo le loro conoscenze: perché allora non dare loro la possibilità di farlo, inserendoli nelle attività del centro cittadino?».

 

Si tratta naturalmente di un’esperienza limitata nel tempo – dal 23 maggio all’8 luglio -, ma che può rappresentare un’opportunità preziosa sia per i ragazzi, sia per gli stessi commercianti (che in alcuni casi hanno bisogno di adeguati stimoli per aprirsi alle sfide delle tecnologie digitali). In economia si parlerebbe di situazioni “win-win”, quelle in cui ci guadagnano tutti.

«Stiamo già inserendo quattro/cinque ragazzi, e altri undici arriveranno direttamente dall’Erasmus» rivela Caiafa. Insomma l’iniziativa, che vede anche il supporto di Ascom e dell’agenzia di comunicazione Royal Time, è già partita con numeri interessanti. Nei negozi che volontariamente aderiranno al progetto, i ragazzi potranno mettere alla prova “sul campo” le capacità acquisite all’Its, dando una mano agli esercenti su diversi fronti, dall’e-commerce alla gestione dei social media, dalle piattaforme Crm (Customer relationship management) all’ottimizzazione di contenuti sui motori di ricerca. «Questi giovani avranno a disposizione quaranta giorni per testare e, perché no, migliorare sul campo le proprie competenze – aggiunge Caiafa -, creando al contempo delle sinergie col territorio che potranno tornare utili per il loro futuro professionale. I ragazzi hanno molta voglia di fare e sono entusiasti di potersi misurare in un vero contesto lavorativo. Ai nostri associati stiamo chiedendo altrettanta disponibilità, ma da questo punto di vista i riscontri sono già positivi. Mi auguro – conclude Caiafa (che farà da coordinatore insieme a Sergio Dicandia di Its) che questo sia solo l’inizio, una prima possibilità di lancio per la carriera futura di tanti giovani preparati».