Busto Arsizio – Aprono solo ristoranti

La Prealpina - 28/07/2020

Un nuovo ristorante dal nome milanese -Il Baùscia – è ormai pronto ad aprire in piazza Cristoforo Colombo, a due passi dalla zona pedonale, risollevando un ambito che era andato un po’ in depressione negli ultimi tempi. E poi, come ampiamente anticipato dalla Prealpina, fervono anche i lavori per ristrutturare lo storico Cortiletto di via Cavour, che nei prossimi mesi tornerà attivo con negozi abbinati a un’area ristorazione da 50 posti, con potenziale di tavoli triplicato in estate. Insomma, in centro a Busto continuano ad aprire quasi soltanto attività legate al cibo, dalle formule più classiche a quelle moderne dei risto-bar.

Rispetto alla progressiva cancellazione di proposte che avevano scandito l’ultimo decennio, è come se il trend si sia invertito.


La scommessa a tavola
Se le attività classiche soffrono e chiudono, con un bollettino nettamente a
favore delle serrate, nell’ambito del food la città sta riscoprendo una nuova
ondata di fiducia. Anche in un momento particolare e difficile come questo,
si continua a tentare la sfida in area pedonale e nei suoi dintorni. Con un’offerta praticamente a ogni livello. Ben nove, stando solo ai casi principali, sono state le inaugurazioni dell’ultimo biennio. In molti casi con proposte particolari: tipo quelle dell’ambito di piazza Santa Maria e via Matteotti, dove stanno catturando consensi la catena piemontese La Farcia, oppure le prelibatezze di ‘A Maggese e Tigella Innamorata. Poi c’è il classico dell’Officina dell’Hamburger, senza dimenticare che molti si sono messi a rianimare i vecchi cortili del centro, ad esempio con il Taste di via Daniele Crespi.


Il ritorno delle pizzerie
Ma è soprattutto nell’ambito delle pizzerie che si è avuto un boom, modificando una tendenza che (a parte lo storico Mimmo) le collocava in zone più periferiche. Invece molte cose stanno cambiando: caso emblematico è quello della Trattoria Caprese che combatte da sola nella altrimenti spoglia piazza Vittorio Emanuele. In via Foscolo è spuntato Pizzium, all’inizio di corso 20 Settembre ecco Mammà. Poi c’è l’unico sushi di via Bonsignora che si è rinnovato. In pratica l’idea – favorita in estate dal potenziale dei tavolini all’aperto – è che comunque il fatto di uscire a mangiare in centro abbia un appeal che neppure baby gang e crisi riescono a fermare. Si vedrà fra qualche tempo se sia stata occupata una fetta di mercato libero o se si sia esagerato. Di certo, anche nei prossimi tempi, le insegne legate al cibo aumenteranno.