Benevento: Camera di Commercio, interrogati i 4 indagati

 

Sono stati tutti convocati per essere interrogati, e in queste ore compariranno dinanzi alla Squadra mobile. Resta da capire se si presenteranno all’appuntamento – lo ha disertato Coppola, per motivi di malattia -, se risponderanno alle domande o se si avvarranno della facoltà di restarsene in silenzio. Si tratta delle quattro persone (funzionari della Camera di Commercio) coinvolte nell’inchiesta che il sostituto procuratore Assunta Tillo sta conducendo su alcune vicende dell’Ente camerale.

Ad iniziare da quella relativa alle somme – meno di 200mila euro – che il segretario generale Vincenzo Coppola avrebbe, secondo gli inquirenti, percepito indebitamente.

I quattro indagati, assistititi dagli avvocati Sergio Rando, Giacomo Papa, Marcello D’Auria, Paolo Piccialli e Nazzareno Fiorenza, nei giorni scorsi, come anticipato da Ottopagine, erano stati destinatari di una perquisizione. Peculato e abuso d’ufficio le ipotesi di reato contestate a vario titolo.

Nella stessa occasione, come si ricorderà, gli agenti della Mobile, con il vicequestore Emanuele Fattori, avevano fatto tappa anche presso gli uffici della stessa Camera di Commercio e di una compagnia assicuratrice.