Aziende campionesse di legalità A Gallarate il primato in provincia

La Prealpina - 09/06/2017

Rating di legalità, Gallarate prima in provincia di Varese per un numero di aziende che possono andare orgogliosamente fiere di questa sorta di “bollino di qualità” introdotto dal Parlamento alla fine del 2012 per certificare l’affidabilità operativa di un’impresa, a cominciare dal rispetto nei confronti del fisco. Ben tre delle 14 aziende del Varesotto inserite nell’album gestito dall’Autorità garante della concorrenza e del mercato (Agcm) hanno sede operativa proprio a Gallarate: in via Bergamo c’è Lasi-Lavorazioni Sistemi, srl specializzata in assemblaggi elettronici al servizio del cosiddetto automotive (l’unica a fregiarsi di “tre stellete”, il massimo, ndr); in via del Lavoro M.M.A. Distribuzione, altra srl attiva nel commercio all’ingrosso; e, infine, in via dell’Unione Europea ecco la società per azioni MR&D, specializzata in progetti e prodotti ad alto tasso di innovazione.

Approvato dal Parlamento alla fine del 2012, il rating di legalità è lo strumento premiale con cui è stato affidato all’Antitrust il compito di assegnare un punteggio, da una a tre stellette, alle imprese virtuose che hanno un fatturato superiore ai due milioni di euro annui e corrispondono a una serie di requisiti giuridici. Per ottenere una stelletta, per esempio, il titolare dell’azienda e gli altri dirigenti non devono avere precedenti penali o tributari. Oltre a non essere stata condannata nel biennio precedente per illeciti antitrust, l’impresa deve inoltre effettuare pagamenti e transazioni finanziarie oltre i 1000 euro esclusivamente con strumenti tracciabili. Per ottenere un punteggio più alto, il regolamento indica altri sei requisiti: due stellette se ne sono rispettati la metà, tre stellette se vengono rispettati tutti. Del rating assegnato dall’Agcm – secondo quanto prevede la legge -, si tiene conto in sede di concessione di finanziamenti da parte delle pubbliche amministrazioni, nonché di accesso agevolato al credito bancario. In forza della stessa normativa, gli istituti di credito che omettono di tener conto del rating attribuito in sede di concessione dei finanziamenti alle imprese sono tenuti a trasmettere alla Banca d’Italia una dettagliata relazione sulle ragioni della decisione assunta.

L’identikit delle altre 11 imprese in provincia che hanno ottenuto l’ambito rating? Si.El.Co. srl di Buguggiate opera nel settore dell’informatica;Samic Spa di Lonate Ceppino nella progettazione, produzione e assemblaggio degli impianti industriali;Impresa A.C.V. srl di Tradate e Soceca Srl di Cislago nell’edilizia; mentre Cibitex srl di Solbiate Olona installa impianti tessili nel mondo; Forno della Rotonda Spa di Caronno Pertusella si è fatto un nome come panificatore artigianale e industriale; Slayer Blades srl di Oggiona Santo Stefano produce lame per affettatrici; e G2 di Ghioldi srl di Uboldo si occupa di automazione applicata all’industria. Completano l’elenco: Brevetti Montolit Spa di Cantello, Miosotis Trasport di Mauri Giuseppe & C. snc di Somma Lombardo e Società Italiana Strade Sis di Varese.