Autorità di Bacino – Rilancio dei laghi

La Prealpina - 22/01/2020

L’Autorità di bacino lacuale dei laghi Maggiore, Comabbio, Monate e Varese, guidata dal presidente Fabio Passera(nella foto in alto), ha lanciato l’indagine informale di mercato per per l’acquisi – zione di candidature per successivo affidamento d’incari – co professionale connesso a realizzazione di strutture di approdo e ormeggio in ambito lacuale e riqualificazione delle sponde. Si tratta di una prima fase per acquisire candidature e curriculum vista la necessità di mettere mano ad una serie di interventi dell’Alto Verbano. A Luino bisogna sistemare il muraglione di contenimento terrapieno con quello che sarà il nuovo pontile adiacente a Palazzo Verbania per un importo presunto dei lavori di 232mila euro. Sempre a Luino, ma spostandosi sulla Frazione di Colmegna, sono previste opere per riqualificare la spiaggia che d’estate ha il suo numero di “abbonati” in questo angolo di lago lontano dalla cittadina che in questo momento vede un’area che, talvolta, pare in totale stato di abbandono. La sistemazione potrebbe costare 85.000 euro. Invece sono 120.000 gli euro destinati ad uno scorcio tra i più carichi di storia del lago, a Porto Valtravaglia, dove è previsto il riattamento funzionale del porto Vecchio e del Porto Turistico. Sempre nel medesimo borgo, dovrebbe essere riqualificata la spiaggia Lido con l’intervento di consolidamento del muro di contenimento all’imbarcadero per 60.000 euro. Infine per 166.562 euro, saranno effettuati lavori si riqualificazione anche al Porto di Maccagno con Pino e Veddasca. Insomma, circa 660 mila euro di investimenti per interventi che dovrebbero durare non più di 40 giorni dalla data di avvenuta comunicazione di affidamento dell’incarico. Tali opere in alcuni casi sono attese da tempo, ma gli enti fanno fuoco con la legna che hanno senza contare che si aggiungono poi lavori straordinari dovuti per esempio a piene del lago, alla vetustà di taluni impianti e alla necessità di ammodernare un parco di strutture davvero sterminato. «Per i nostri laghi – ha detto il presidente Passera – gli investimenti sono ossigeno puro per guardare con rinnovato entusiasmo alla capacità di attrarre un turismo sempre più attento ed esigente. L’iter per le opere pubbliche è abbastanza lungo e complesso, ma è anche un momento decisivo per programmare le attività dei prossimi anni. Ringrazio i colleghi sindaci che lavorano nell’ottica di un miglioramento continuo dei nostri splendidi luoghi e ringrazio Regione Lombardia per il supporto economico con il quale dimostra di credere concretamente nel futuro dei nostri laghi e della nostra provincia». S