Ats Insubria aprirà nuovi punti tampone a Solbiate Olona e a Cassano Valcuvia

Varesenews - 04/11/2020

Nuovi punti tampone nel territorio varesino.Per risolvere criticità e intoppi, in questa fase delicata, Ats Insubria sta per attivare due nuove sedi.

Un accordo con i militari della Nato permetterà di attivare, entro qualche giorno, alcune postazioni in tensostrutture che stanno sorgendo all’interno della caserma UgoMara. Si potenzia, così l’offerta per il sud della provincia dove l’unico punto a Malpensafiere registrava ogni giorno lunghi incolonnamenti.
Anche in questo caso sarà Ats Insubria a convocare gli aventi diritto: saranno chiamati i contatti di quei cittadini risultati positivi, soprattutto del settore scuola. Si effettueranno i test rapidi la cui risposta arriva in 30minuti.

GALLERIA FOTOGRAFICA
I militari della Nato al lavoro per il punto tamponi di Solbiate Olona4 di 6
I militari della Nato al lavoro per il punto tamponi di Solbiate OlonaI militari della Nato al lavoro per il punto tamponi di Solbiate OlonaI militari della Nato al lavoro per il punto tamponi di Solbiate OlonaI militari della Nato al lavoro per il punto tamponi di Solbiate Olona
Un altro punto tampone, con due postazioni, sorgerà tra una settimana a Cassano Valcuvia e darà supporto all’attività dell’ospedale di Cittiglio decongestionando l’accesso all’ospedale. Verranno effettuato circa 250/300 tamponi molecolari al giorno su invito di Ats Insubria per i casi segnalati dai medici di base.

Intanto sono in via di soluzione le criticità alle Fontanelle di Malnate dove è stato studiato un percorso per le auto differente ma, soprattutto, grazie alla società Eolo è stata potenziata la rete internet.Così ogni postazione auto effettuerà anche l’accettazione evitando imbottigliamenti. Entro un paio di giorni, inoltre, saranno attivate altre tre postazioni grazie alla collaborazione dell’esercito. Saliranno quindi a 7 i punti accessibili che rimangono a disposizione degli studenti e di quanti sono invitati su appuntamento da Ats Insubria.