Arcisate-Stabio Nessun ritardo sui lavori I tempi saranno rispettati

La Prealpina - 11/05/2017

Dopo la tragedia sfiorata di martedì, nella serata di ieri sono arrivate invece le buone notizie. In una nota, Rete ferroviaria italiana (Rfi) «nonostante il cedimento della gru impegnata nei lavori di posa ha confermato il cronoprogramma della nuova linea ferroviaria Arcisate-Stabio, con attivazione prevista a dicembre 2017». Insomma, uno dei dubbi emersi subito dopo lo schianto sarebbe stato chiarito: il treno del cantiere fila ugualmente dritto e i responsabili del cantiere affermano che i binari saranno pronti per l’inaugurazione del 17 dicembre. I timori riguardavano la “salute” della campata caduta a terra con la gru che, una volta ultimata l’opera dovrà sorreggere i convogli. In tal senso “i tecnici di Rfi – si legge ancora – hanno raccolto tutti gli elementi tecnici necessari per una complessiva valutazione dei danni provocati. Con il supporto di Italferr, la società di ingegneria del gruppo FS Italiane incaricata della direzione lavori per l’opera, è stato riscontrato che la trave non presenta danni tali da pregiudicare il cronoprogramma dei lavori».

E la gru? «Nei prossimi giorni sarà rimossa e le attività saranno condivise con l’Asl. Subito dopo si procederà al riposizionamento a terra della campata e alle necessarie ulteriori verifiche prima del successivo varo». Infine, visti i tempi ristretti rispetto all’avvenimento, è ovviamente stringata l’analisi su quanto accaduto: «Salcef, la ditta esterna appaltatrice, sta accertando le cause che hanno provocato il ribaltamento della gru»