Arcisate Pista ciclabile fra due paesi, fondi dalla Regione

La Prealpina - 21/12/2018

Dalla Regione Lombardia arriveranno 500.000 euro nel 2019 per effettuare interventi di compensazione ambientale nei paesi i cui gli abitati sono attraversati dalla ferroviaria Arcisate-Stabio. E’ stata accolta con soddisfazione dai sindaci dei due Comuni interessati, Angelo Pierobon di Arcisate e Marco Cavallin di Induno Olona, la notizia che è stato approvato in aula un emendamento al bilancio, presentato dal consigliere regionale della Lega, Marco Colombo, che rende i fondi disponibili già dal prossimo anno.

Pierobon dice: «Potremo disporre il prossimo anno di questi fondi, che erano stati promessi dalla Regione, per opere compensative della linea internazionale che attraversa in trincea gli abitati di Arcisate ed Induno, passando vicino alle case. E’ una conferma dell’attenzione alla popolazione del territorio da parte dell’amministrazione del presidente Attilio Fontana, che ha reso disponibile la somma che andrà in parti uguali ai due Comuni. Sono poi previsti altri 500mila euro nel 2020».

Per quanto riguarda l’utilizzo dei primi 250mila euro di fondi regionali, Pierobon precisa: «Serviranno per opere finalizzate a favorire la mobilità in paese ed in particolare per la realizzazione di una pista ciclopedonale che, partendo da via Arno, sul confine con Induno, attraverserà il centro lungo la ferrovia. La ciclabile, passando dalla stazione, arriverà sino in via Sacragni. Per finanziare quest’opera abbiamo stanziato in bilancio, a nostra volta, 250mila euro di fondi propri».

Per quanto riguarda Induno, Cavallin conferma l’intenzione di utilizzare i fondi regionali per la realizzazione di percorsi ciclopedonali.

Cavallin precisa: «Si potrà prolungare verso Arcisate, sulla copertura della ferrovia (Foto Blitz) nel rione San Salvatore, la pista ciclabile che Rete Ferroviaria Italiana realizzerà in centro paese, passando all’interno della vecchia galleria della Varese-Porto Ceresio, che sarà a tal fine restaurata ed illuminata».

La ciclabile da San Salvatore ai Pra’ da sott, che consentirà di attraversare in sicurezza il centro storico, è una delle opere che Rfi realizza ad Induno a compensazione dei disagi subìti dai residenti per i cantieri dell’Arcisate-Stabio. Per la realizzazione di piste ciclopedonali, il Comune di Induno Olona può contare anche su un finanziamento del Ministero dell’Ambiente, che servirà, in particolare, a realizzare le “vertebre” che, dipartendosi dall’asse principale che attraverserà il paese, raggiungeranno le scuole ed altri edifici e luoghi pubblici.