Appello dei consulenti del lavoroSì a nuove detassazioni dei premi

La Prealpina - 22/12/2016

Detassare i primi di produttività e puntare al welfare aziendale come volano economico: è la strada tracciata dall’Associazione nazionale consulenti del lavoro – unione provinciale di Varese (Anclup) a margine del convegno sul tema andato in scena a MalpensaFiere. «Quello che si è svolto è stato l’ultimo appuntamento dell’anno per quanto riguarda la formazione nella nostra provincia – è il commento del presidente Ferdinando Butto -. Si è parlato delle novità introdotte dalla Legge di bilancio 2017; la produttività abbraccia sempre più il welfare aziendale in continuità rispetto al passato ma nell’ottica di migliorare quanto già fatto. I numeri al 30 novembre 2016 indicano che da marzo dell’anno scorso sono stati depositati 16.400 contratti (11.300 nel 2015), di cui circa 3 mila prevedono misure di welfare aziendale, sottoscritti da 13.600 aziende, che hanno coinvolto 5 milioni di lavoratori con un importo medio del premio di produttività riconosciuto ai dipendenti pari a 1.500 euro. Quindi lo scopo da parte del Governo resta quello di migliorare questi numeri, con la speranza che l’economia del Paese decolli “veramente” il prima possibile».