ANGERA 10mila accessi per l’ufficio turistico e fondi in arrivo per la promozione del borgo

Buone notizie per lo sviluppo del settore turistico del Basso Verbano. Il progetto del Comune di Angera – l’unico a concorrere della provincia di Varese – è stato ammesso alla valutazione per l’assegnazione del contributo regionale nell’ambito del Bando “Viaggio #InLombardia”, rivolto alla promozione dei piccoli borghi.

«Siamo felici dell’esito di questa prima fase – ha commentato l’assessore al turismo continuiamo a lavorare per far conoscere e apprezzare Angera”. In questi ultimi anni il Comune ha investito importanti risorse economiche e umane, ha stretto rapporti con Enti Pubblici e Privati per la valorizzazione del suo patrimonio e per renderlo più accessibile al visitatore, con l’intento di dare un’offerta di qualità che incrementi la permanenza dei turisti. Ci stiamo così preparando ad accogliere la nuova stagione

10MILA ACCESSI PER L’UFFICIO TURISTICO
«Il nostro ufficio turistico – prosegue Baietti – che ha ottenuto inoltre il riconoscimento di Infopoint di Regione Lombardia, aprirà il 15 Aprile e resterà aperto tutti i giorni con un orario più esteso, funzionale ad accogliere un consistente flusso di turisti; il nostro Infopoint è risultato infatti il primo come numero di accessi, più di 10.000, in tutta la Provincia. Il cambiamento della domanda turistica di Angera, che prima era di villeggiatura soprattutto per le seconde case, ha lasciato poi il posto al turismo di passaggio, sempre attento e consapevole. Questo ha permesso la scoperta delle sue ricchezze naturalistiche, storiche e culturali della città, una località scelta per le sue qualità paesaggistiche e storico artistiche. Abbiamo colto l’opportunità offerta da Regione ai piccoli Comuni, a cui va il nostro ringraziamento, che vogliono investire nelle politiche di attrattività del territorio, prevendendo nel progetto azioni di destination marketing con l’obiettivo di promuovere Angera come meta per un turismo culturale, enogastronomico e naturalistico; incentivare una tipologia di frequentazione turistica già sperimentata; favorire lo sviluppo della crescita di incoming in settori meno consueti sul territorio».

UN CONVEGNO SULLA MICRORICETTIVITA’
Tra le attività inserite nel progetto sono stati previsti incontri e seminari con esperti del settore, necessari per generare maggiore consapevolezza sulle opportunità turistiche del nostro territorio. Il primo seminario, organizzato in collaborazione con l’Associazione B&B dei Laghi di Varese, l’Ordine degli Architetti della Provincia di Varese, con il patrocinio della Provincia e della Camera di Commercio di Varese, sarà sulla “Microricettività non alberghiera” il 4 aprile alle ore 18.00 , presso la sala consiliare di via Cavour. Gli esperti spiegheranno come aprire e gestire al meglio un B&B, un affittacamere, una casa vacanza; illustreranno le novità normative e gli adempimenti necessari; gli esempi di successo nel nostro territorio, le statistiche dell’extralberghiero in Lombardia. L’ingresso è libero ed è rivolto a chi è interessato a migliorare la gestione della sua struttura non alberghiera o a chi intende aprirne una nuova.