Alberto Milani nuovo coordinatore delle camere di commercio in area Nafta

Altra Testata - 18/05/2017

La più antica Camera di Commercio del Nord America ritorna a svolgere un ruolo centrale nel coordinamento dell’area Nafta. La CCIE di New York è stata eletta a rappresentare tutte le nove camere di commercio dell’area area Nafta (Canada, Stati Uniti e Messico).
Ciò significa una responsabilità ulteriore per l’attuale presidente dell’Italy America Chamber of Commerce, Alberto Milani, e per il suo segretario generale, Federico Tozzi, in un momento cruciale per tutte le camere di commercio e ancor più per quelle che operano in un territorio iper competitivo come quello americano.
Il presidente di Assocamerestero, Gian Domenico Aurucchio, è stato il primo a congratularsi: “All’amico presidente Alberto Milani invio un caloroso augurio di buon lavoro; la CCIE di New York, la più antica del Nord America, ritorna a svolgere un ruolo che nel passato ha esercitato con grande dedizione, competenza e spirito di servizio”. Aurucchio ha augurato “un buon lavoro” anche a Tozzi, che affiancherà Milani dal punto di vista operativo.
“Siamo molto felici di questa importante nomina”, ha commentato Milani. “Dal ministero dello Sviluppo economico e da Assocamere”, ha continuato, “è giunto a noi un segnale deciso sul ruolo strategico delle camere di commercio italiane all’estero, ma è anche arrivato il monito sull’obbligo di incrementare l’efficacia della nostra azione sfruttando, per quanto possibile, le sinergie con altre istituzioni”.
Dicendosi conscio di questo, Milani ha spiegato che “abbiamo l’incarico istituzionale di tracciare una nuovo percorso, al passo con tempi di forti cambiamenti nel periodo che ci vedrà coordinatori dell’area Nafta. Pensiamo ad una autoriforma programmatica che abbia, nella semplicità, nella sostenibilità e nella tecnologia i suoi tre pilastri fondamentali.