Albertini raccoglie il testimone di Scapolan: «Emozioni enormi, ora al lavoro da artigiano»

Provinciadivarese.it - 07/06/2016

– Giuseppe Albertini, imprenditore del settore elettronico, è da ieri presidente della Camera di Commercio. La nomina è avvenuta per acclamazione durante il consiglio camerale convocato nelle sale del Centro Congressi Ville Ponti. «Le emozioni sono enormi e incredibili. La prima è quella di essere seduto al posto del mio carissimo amico e compianto Renato Scapolan» ha detto Albertini, che dovrà affrontare già nei prossimi giorni tantissime sfide. In primo luogo c’è il riordino degli enti con il tema delle aree vaste (un tavolo istituzionale è previsto a Como il 10 giugno). Poi le aggregazioni, con il riordino delle camere di commercio. «Affronterò tutto con lo spirito dell’artigiano: voglio arrivare agli obiettivi con tutta la squadra, rimanendo uniti – ha dichiarato il presidente – Oggi il segnale dato al territorio è stato di unità e continuità rispetto ai programmi predisposti precedentemente, tenendo alto il valore della camera di commercio di Varese che deve rimanere tra le prime del territorio». La Varese Sport Commission, istituita per dare al territorio la possibilità di crescere, continuerà ad avere una importanza strategica. Albertini ha a cuore l’imprenditoria femminile e le eccellenze del territorio, come il settore aeronautico: «Abbiamo la prima fabbrica mondiale di aerei utilizzati per fare “scuola” ai militari: queste strutture vanno preservate». E ancora: «Dobbiamo riuscire a non far scappare le grosse imprese del territorio, il comparto artigiano poi lavorerà di conseguenza. Il Governo sembra che non voglia capire l’importanza di mantenere le aziende sul territorio. Io spero di riuscire a sottolineare questi problemi». Nella stessa seduta, il consiglio ha inoltre eletto, sempre per acclamazione, il nuovo componente di giunta Daniele Grossoni, imprenditore artigiano di Somma Lombardo che opera nel settore legno. «È stato un momento di particolare tristezza perché oggi ci siamo riuniti per la prima volta senza Scapolan – ha detto Mauro Temperelli, segretario generale – È stata importante l’unione di tutti che si sono espressi unanimemente su Albertini e Grossoni. In un momento di smarrimento, di difficoltà e di tristezza, l’unanimità è un bel modo per completare il mandato». «Come Unione Industriali abbiamo ritenuto fosse giusto sostenere l’elezione di Giuseppe Albertini alla carica di nuovo presidente per dare continuità al buon lavoro svolto fin qui dal consiglio e dalla giunta dell’ente sotto la guida di Renato Scapolan – è il messaggio del presidente di Univa Riccardo Comerio – Espressione del mondo dell’artigianato locale, Albertini è la persona giusta per dare continuità all’ente di piazza Monte Grappa, per prendere in consegna il testimone delle progettualità fin qui impostate e per traghettare la Camera di Commercio in questo anno che ci separa dalla fine del mandato dei suoi organi elettivi». Per concludere, una curiosità. Nella presidenza della Camera di Commercio, ovvero nell’ufficio che è stato di Scapolan, c’è un quadro realizzato dal pittore Oreste Albertini, nonno del neo eletto presidente.