Al varesino Andrea Bori il premio Ceo dell’anno

Una decina di anni fa era consigliere comunale a Besnate. Da allora Andrea Bori ne ha fatto di strada nel mondo dell’economia internazionale. Di recente è stato insignito dell’importante riconoscimento di Ceo dell’anno per l’innovazione e la sicurezza perimetrale, alla 37^ edizione di “Le Fonti Awards“, presso la prestigiosissima sede della borsa di Londra, durante il London Gala e Ceo Summit, che vede riuniti i top manager di multinazionali, imprese e banche. La motivazione del premio al dirigente italiano: «Per la capacità di guidare Betafence Italia al successo nel campo delle soluzioni di sicurezza perimetrali e dei sistemi di recinzione. Per l’alto livello di competenza, l’esperienza e la qualità della leadership dimostrate nel condurre l’azienda che l’hanno portata a divenire riferimento assoluto per l’intero settore in termini di prodotto, servizi e innovazione». Di formazione classica e con specializzazione in ambito commerciale e manageriale alla Sda Bocconi e la Mce Business School di Bruxelles, Bori ha iniziato l’ascesa professionale nel settore chimico-plastico , fino ad approdare alla Betafence, multinazionale leader mondiale nel settore delle recinzioni e della sicurezza perimetrale, di cui dal 2012 è il Vice President Sud Europa.