Air Italy punta sul Brasile e si allea con Latam

La Prealpina - 22/11/2018

Air Italy potenzia il suo hub di Malpensa: grazie al code-share con la compagnia brasiliana Latam, anche San Paolo entra nell’elenco delle destinazioni intercontinentali servire con il codice “IG”.

Ad annunciare l’accordo, in vigore già da ieri, Rossen Dimitrov, chief operating officer del vettore nato dal matrimonio tra Meridiana e Qatar Airways: «L’inizio di questa partnership con Latam è un’ottima notizia per i passeggeri di entrambe le compagnie. I nostri clienti potranno beneficiare di nuove opzioni per viaggiare da Milano Malpensa a San Paolo anche da sei principali aeroporti italiane». Il codice IG di Air Italy infatti sarà aggiunto sui voli Latam da Malpensa a San Paolo Guarulhos, mentre il codice LA del vettore brasiliano sarà presente sulle destinazioni domestiche (Fiumicino, Napoli, Lamezia Terme, Palermo, Catania, Olbia) servite dalla compagnia italo-qatariota. «Grazie alla collaborazione con il nostro nuovo partner Latam, l’Italia e il Brasile sono più vicini a tutto vantaggio dell’elevato numero di aziende italiane che hanno investito soprattutto nell’area di San Paolo e degli scambi commerciali che intercorrono fra i nostri Paesi – sottolinea Dimitrov – le connessioni via Milano apriranno le porte delle più belle destinazioni turistiche italiane al turismo brasiliano, particolarmente amante dei viaggi verso mete come Milano, Roma e Napoli». Nel frattempo, arriva un’altra novità anche sul fronte del management della compagnia: Valentina Quagliata, già in Alitalia, è stata nominata Senior Vice President Network, Planning e Strategy «con l’incarico di supervisionare lo sviluppo strategico del network di Air Italy», e a breve entrerà nella compagnia. Valentina Quagliata ha all’attivo 20 anni di esperienza nel trasporto aereo, ed è stata Network Vice President di Alitalia. «Porta con sé molti anni di esperienza nello sviluppo di nuovi collegamenti aerei, nella pianificazione del network, della flotta e della strategia aziendale – le parole di Dimitrov – ha anche gestito nuove attività complesse, dinamiche e in rapida crescita. Questa esperienza contribuirà a garantire che il piano di sviluppo strategico di Air Italy sia completamente ottimizzato e adatto a realizzare i nostri ambiziosi piani di crescita». Un nuovo acquisto che conferma i «piani molto ambiziosi» di sviluppo di Air Italy.