Air Italy farà servizio pubblico su Olbia

Continuità territoriale, la sfida di Air Italy: effettuerà il servizio pubblico sulle due rotte da Olbia su Fiumicino e Linate, senza le compensazioni dello Stato. Esultano i sindacati in Sardegna, ma è anche un chiaro segnale che la compagnia non intende tirarsi indietro rispetto all’operazione lanciata un anno fa con l’ingresso di Qatar Airways nell’azionariato.

Malpensa in questo caso non viene toccata, ma la buona notizia di una Air Italy che raccoglie la sfida di mantenere la propria presenza in Sardegna è sicuramente positiva anche rispetto ai piani di sviluppo che il vettore ha messo in campo scegliendo la brughiera come proprio hub. È di ieri l’annuncio ufficiale che Air Italy, «dopo una approfondita valutazione, ha deciso di presentare ufficialmente l’accettazione degli oneri di servizio pubblico per volare sulle due rotte da Olbia (verso Fiumicino e Linate, ndr) senza compensazione finanziaria». Si tratta di una «decisione presa con il pieno supporto ed approvazione dei nostri azionisti», si legge nella nota diffusa Air Italy. «Nonostante la Compagnia abbia cercato il supporto da più parti, l’esito è stato una serie di promesse vuote e prive di risultati. La decisione è stata assunta quindi in modo completamente indipendente dall’esterno, con l’obiettivo di supportare il proprio staff, proteggere il nostro investimento e garantire un duraturo futuro al nostro business». Una scelta accolta dagli applausi in Sardegna, sia dai sindacati che dalla politica.