Air France in brughiera Parigi vola subito alto

La Prealpina - 25/05/2017

Il ritorno di Air France in brughiera, risalente al 28 marzo scorso, ha fatto schizzare Parigi in cima alla classifica delle destinazioni meglio servite da Malpensa. I cinque voli della compagnia transalpina si vanno infatti ad aggiungere all’ormai storica presenza di easyJet e all’offerta di Vueling, portata in dote da Expo. Una concorrenza agguerrita che consente allo scalo varesino di offrire complessivamente ben 12.439 posti a bordo degli aerei delle tre compagnie ogni settimana, un dato in aumento del 45 per cento rispetto a un anno fa. Ancora meglio, a livello percentuale, fa Catania, al secondo posto nella Top ten. Questa volta è merito di Ryanair se la città siciliana ha fatto un balzo in avanti del 128 per cento, assestandosi a 10.701 posti ogni sette giorni. Sul gradino più basso del podio c’è Barcellona, con 10.331 sedili prenotabili, sostanzialmente in pari rispetto al 2016 (+6%). Subito dopo c’è Amsterdam che scala la classifica grazie al quadrigiornaliero di Klm riattivato due mesi fa in concomitanza del ritorno di Air France. L’offerta del vettore olandese si va ad aggiungere alla presenza consolidata delle low cost, per un totale di 10.036 posti (+76%). Bisogna arrivare fino al quinto posto per trovare la prima rotta intercontinentale: è naturalmente Dubai e il merito è tutto del trigiornaliero di Emirates (9.702 posti, +13%). Gli arabi ci mettono lo zampino anche per New York, al sesto posto con 8736 posti, in leggero calo rispetto al 2016 (-2%). Completano la top ten Madrid (6.882, +2,5%), Londra Gatwick (6.846, +0,1%), Monaco seppure in vertiginoso calo (6.366, -19%) e Istanbul Ataturk (5.641, +14%), destinazione in espansione nonostante il momento geopolitico non facile per la Turchia.

Meno sorprese le riserva invece la Top ten dedicata alle compagnie maggiormente operative a Malpensa. Al primo posto, con volumi più di cinque volte superiori rispetto alla seconda, c’è naturalmente easyJet, compagnia low cost che da dieci anni monopolizza l’attività sul T2 arrivando oggi a offrire 60 destinazioni diverse, per un totale di 86.814 posti settimanali a bordo dei propri aerei. Medaglia d’argento, conquistata in un solo anno e mezzo di attività in brughiera, per Ryanair, con 15.309 sedili ogni settimana. E’ un numero destinato ad accrescere notevolmente con il già annunciato aumento di collegamenti previsto per la prossima stagione invernale. Il terzo piazzamento è per Emirates: due destinazioni (New York e Dubai) prima compagnia per traffico intercontinentale (quasi un milione di passeggeri all’anno), un totale di 13.314 posti a settimana sui propri aerei, tra cui il prestigioso A380 a due piani. Completano la classifica Lufthansa (11.090 posti a settimana), Vueling (10.640), le uniche due italiane Neos (9.850) e Meridiana (9.795), Eurowings (9.042), Turkish Airlines (6.083) e i russi di Aeroflot (5.486). Resta fuori di un soffio Austrian Airlines (5.470), mentre più distanziati sono i portoghesi di Tap con 4.636 e il dodicesimo posto in classifica.