Agrivarese in città torna ai giardini Estensi: decima edizione per la manifestazione green più amata dalle famiglie

Si avvicina l’edizione 2024 di AgriVarese in città, la decima edizione organizzata nella città giardino, del grande evento aperto al pubblico e gratuito che, domenica 7 aprile, caratterizzerà una giornata di festa all’insegna della qualità, con una forte attenzione alla sostenibilità e al chilometro zero.

AgriVarese in Città – promossa da Camera di Commercio e Comune di Varese insieme alle associazioni di categoria del comparto agricolo e con il supporto tecnico-organizzativa di Promovarese e Associazione Regionale Allevatori della Lombardia – vedrà animarsi i Giardini Estensi e il parco di Villa Mirabello  con tante proposte e molti momenti di approfondimento.

Una domenica dedicata al patrimonio agricolo e storico provinciale, avvicinando il grande pubblico delle famiglie con bambini e giovani ai valori e alle professioni del mondo rurale. Inoltre, sarà l’occasione per far conoscere ancor meglio i prodotti varesini a provenienza certa e a basso impatto ambientale, aiutando così a salvaguardare l’agricoltura e con essa gli spazi verdi e le tradizioni locali per un futuro sempre più sostenibile.

Quella del 2024 è la decima edizione nel capoluogo della manifestazione, che è: «La piu grande rassegna agricola in provincia di Varese – spiega Francesco Riva, Rappresentante Agricoltura Giunta Camera di Commercio e vice presidente Promovarese – Rientra pienamente nella programmazione quinquennale della camera di Commercio, sotto il pilastro della sostenibilità ed è la più grande vetrina per i produttori locali. Agrivarese quest’anno sarà principalmente all’interno dei giardini Estensi, con una attenzione alla viailità cittadina: resterà infatti chiusa solo via Sacco».

 

AGRICOLTURA, UN SETTORE IN CRESCITA

I dati segnalati da Camera di Commercio evidenziano la crescita dell’agricoltura varesina: tra il 2018 e lo scorso anno il numero delle localizzazioni d’impresa, comprendente sia le sedi che le unità locali, ha registrato un incremento dell’1,4%, toccando quota 1.828. Un sistema imprenditoriale relativo al settore primario che, con i suoi 2.316 addetti, genera un valore aggiunto di 132 milioni di euro. Un rilievo particolare assume la forte presenza femminile e giovanile nella conduzione d’impresa: è pari, rispettivamente, al 23% e all’11%. Cifre che superano la media provinciale sia per le donne, sia per gli under 35.

«Quelli elaborati dall’Ufficio Studio e Statistica di Camera di Commercio – sottolinea a proposito di questi dati il presidente dell’ente camerale varesino, Mauro Vitiello – sono numeri certamente significativi sul piano quantitativo. Dati che, però, esprimono solo in parte quell’importante salto in avanti sul piano anche qualitativo che le capacità degli operatori hanno in questi anni garantito al settore primario del nostro territorio. AgriVarese in Città sarà, ancora una volta, l’occasione per valorizzare questo sforzo, facendo conoscere al grande pubblico i prodotti d eccellenza delle imprese varesine, permettendo altresì ai consumatori di compiere scelte sempre più consapevoli e sostenibili quando si tratta di alimentazione. Una manifestazione che, altresì, evidenzia l’attenzione crescente delle giovani generazioni, anche sul nostro territorio, verso le opportunità professionali offerte dall’agricoltura».

TANTE INIZIATIVE PER UNA DOMENICA “VERDE” E SPECIALE

Oltre agli stand, dove i visitatori potranno entrare in contatto con gli animali delle fattorie, e alle esposizioni agroalimentari e florovivaistiche, con attrezzature per giardino e manutenzione del verde, durante AgriVarese in Città ci saranno momenti dedicati alla promozione del patrimonio ambientale e artistico del nostro territorio.

È il caso, per esempio, di una piacevole passeggiata per le vie cittadine condotta dagli studenti che partecipano al progetto formativo Varese Tourist Angels: le ragazze e i ragazzi, inseriti nell’iniziativa promossa da Camera di Commercio con Ufficio Scolastico Territoriale, saranno affiancati da guide turistiche abilitate per far scoprire le bellezze varesine lungo un itinerario che toccherà luoghi nevralgici della città. Tra gli altri, anche i tesori custoditi dalla chiesa di Sant’Antonio della Motta, per l’occasione aperta al pubblico.

Sempre in tema di valorizzazione ambientale, ci saranno anche percorsi naturalistici tra i Giardini Estensi condotti dalle Guardie Ecologiche Volontarie: oltre a illustrarne le bellezze, educheranno i più giovani alle regole da adottare in un contesto naturale. Inoltre, il FAl proporrà delle visite per approfondire l’evoluzione del giardino di Villa Panza dal punto di vista storico-paesaggistico, con l’aggiunta di curiosità botaniche.

Inoltre, sarà presente un punto ristoro gestito dal Gruppo Alpini Varese con la collaborazione degli studenti dell’Agenzia Formativa Provinciale, dove assaggiare piatti con i prodotti locali. Sempre in tema enogastronomico ci saranno momenti dedicati alla presentazione delle eccellenze del Consorzio per la Tutela della Formaggella del Luinese e dell’Associazione Vini Varesini, nell’ambito del progetto “Terre di Varese“.

Non mancheranno, poi, le guide di #VareseDoYouBike, progetto di promozione cicloturistica sviluppato da Camera di Commercio. Saranno loro che accompagneranno i visitatori su due ruote nella prima edizione dell’AgriVarese Gravel & Randonnèeevento che andrà a toccare alcuni dei punti più suggestivi tra Varese, Valceresio e Valganna. A presentarla è stata la guida cicloturistica Stefano Rivaletto, che ha raccontato i punti toccati dalla manifestazione non competitiva che conta già 70 iscritti, e che punta ai 100 partecipanti: le iscrizioni saranno possibili fino alle 8 e mezza della mattina stessa, a palazzo Estense.

UN MONDO DI ESPERIENZE AGRICOLE PER I BAMBINI

Un’attenzione particolare sarà riservata alle famiglie: i bambini che vorranno mettere alla prova la propria creatività e, al tempo stesso, imparare a contribuire alla salvaguardia dell’ambiente potranno costruire un Bug Hotel, rifugio per gli insetti che svolgono un ruolo fondamentale nel garantire l’equilibrio del nostro ecosistema. Nel frattempo, le associazioni dei panificatori delizieranno i palati dei giovani visitatori con le proprie prelibatezze. Per loro, ci sarà inoltre la possibilità di partecipare a laboratori promossi da ATS Insubria sulla corretta alimentazione, con preziosi consigli per avviarsi verso una dieta sana ed equilibrata.

«Agrivarese è un momento dedicato anche ai, bambini per far loro conoscere un mondo che di solito è molto lontano, ma il 7 aprile è anche la giornata della salute – spiega il direttore generale di ATS Insubria Salvatore Gioia – parleremo di stili di vita, benessere animale e saremo presenti con due stand, dedicati al mondo produttivo e uno alla popolazione, per rendere sostenibile con la prevenzione il sistema sanitario. E’ una grossa opportunità e cerceremo di renderla al meglio possibile». 

Dedicate ai bambini anche le aree equitazione, con il giro pony, e apicoltura, con la proposta del miele varesino, un vero e proprio tesoro di gusto e salubrità. I trattori e le altre macchine agricole, che da sempre affascinano i più piccoli, saranno in esposizione a grandezza naturale, mentre all’interno della mostra micologica gli esperti li condurranno alla scoperta delle varie tipologie di funghi.

Tutti i dettagli si possono trovare sul sito www.agrivarese.com e alla pagina Facebook dedicata.