Campania Accorpamento Camera di Commercio. Romano: “Tavolo urgente tra Unioncamere e Regione”

ILQUADERNO.IT

 

“La Confcommercio Benevento ha doverosamente ritenuto di intervenire in merito alla questione legata all’accorpamento della Camera di Commercio alla luce delle voci di questi giorni. Nelle more della pubblicazione dei decreti attuativi che dovrebbero condurre il Sistema camerale italiano ad una forte contrazione numerica le Camere di Commercio della Campania possono giocare un ruolo da protagoniste della riforma del sistema camerale, sospingendo un progetto rispettoso delle imprese, equo e trasparente”.

A dirlo è Nicola Romano, presidente diConfcommercio Benevento che continua. “Quella di Confcommercio è una iniziativa che, piuttosto della politica, vede necessaria la condivisione soprattutto degli intenti associativi tra le varie Organizzazioni imprenditoriali territoriali; la riflessione di Confcommercio Benevento già ha trovato consenso tra numerose ed importanti Organizzazioni operanti in Campania. Occorre, infatti, garantire l’efficienza e l’efficacia dell’azione camerale affinchè gli Enti camerali diventino sempre più centrali sul territorio quali enti pubblici esponenziali di rappresentanza delle imprese e, quindi, al servizio dello sviluppo delle stesse nei vari settori di attività. Una proposta lungimirante che può raccogliere opportunità e sfide attraverso l’utilizzazione delle capacità professionali esistenti e la collaborazione di tutti, categorie economiche, mondo delle imprese e istituzionale, per addivenire a soluzioni che valorizzino le best practices di ciascuna Camera di Commercio”.

Romano aggiunge. “Sebbene le ipotesi di accorpamento mirino al raggiungimento di obiettivi di razionalizzazione dei costi di gestione, Confcommercio Benevento, sia da un punto di vista politico che giuridico, chiede che in Campania si tenga conto soprattutto delle specificità geo-economiche territoriali alla luce dei nuovi scenari socio-economici internazionali che condizionano pesantemente le territorialità omogenee per storia, cultura, collocazione geografica e morfologica sia territoriale che imprenditoriale. Allo stesso tempo sarà necessario che lo Statuto dei nuovi Enti che si accorperannocontinui a garantire la tutela della rappresentanza dei settori operanti nei diversi territori alla luce delle vigenti normative e di quelle in materia”.

E conclude. “Per questo Confcommercio Benevento ha richiesto ad Unioncamere Campania ed al Governatore De Luca, uomo particolarmente attento alle problematiche delle aree interne, l’immediata attivazione di un Tavolo tecnico a garanzia della trasparenza ed imparzialità delle azioni che si andranno a definire”.