A Varese lo sport abbraccia la solidarietà Con il Torneo Femminile di Pallanuoto

La Provincia Varese - 30/08/2017

Quando la pallanuoto non è solo sfida sportiva. Ma impegno per la solidarietà. Questa l’importanza dell’iniziativa organizzata a Varese e presentata ieri mattina a Palazzo Estense. Che consisterà in due giorni intensi di pallanuoto e confronto su disabilità e sport, promossi da AIMAChild e Pallanuotisti fino al midollo. «Mentre a Città del Messico fervono i preparativi per i Campionati Mondiali di nuoto paralimpico di fine settembre, è in programma per i prossimi 2 e 3 settembre nella piscina comunale Fausto Fabiano, “Il Torneo Femminile”, la seconda edizione del torneo benefico internazionale di pallanuoto femminile under 17 che si colloca nel quadro del VII Chiari World Day, giornata internazionale dedicata alla rara patologia» spiegano gli organizzatori. Testimonial d’eccezione saranno Fabio Conti, Commissario Tecnico della nazionale di pallanuoto femminile e Teresa Frassinetti ex centroboa del Setterosa argento a Rio oltre che vicepresidente della Federazione Italiana Nuoto. Con il supporto del Comune di Varese e della Varese Olona Nuoto, l’iniziativa ha potuto contare sul patrocinio e la collaborazione di: Provincia di Varese, Comune di Varese, CONI Lombardia, Federazione italiana nuoto, Comitato italiano paralimpico, La Federazione italiana nuoto paralimpico, Waterpolo Ability. Grazie alla collaborazione del Comune di Legnano, che metterà a disposizione a titolo gratuito l’impianto di viale Gorizia, Il Torneo sarà anche l’occasione per il primo collegiale della rappresentativa Finp, Federazione italiana nuoto paralimpico, primo passo verso la creazione di una squadra che possa confrontarsi con le rappresentative delle altre nazioni. «I successi degli scorsi anni ci hanno convinto a rilanciare la scommessa con tante iniziative e novità», spiega Simona Pantalone Ielmini, presidente di AIMAChild. «Siamo convinti che coniugare sport e impegno sociale sia la strada giusta per coinvolgere i più giovani e risvegliare nel territorio la voglia di fare e condividere per ridare speranza a chi sembra avere ricevuto meno chances». «Le giovani atlete che hanno partecipato al torneo in questi anni sono diventate testimonial di un progetto che va oltre il singolo evento», aggiunge Gionata Gesuato, presidente PnFM, « Non solo abbiamo acceso i riflettori su patologie rare e storie di grandi e piccole conquiste nello sport e nella vita». «Con grande piacere anche questo anno la VON metLa presentazione ieri mattina a Palazzo Estense terà a disposizione la sua “casa” per lo svolgimento di questo torneo femminile benefico», conclude Fabio Fabiano, presidente della Varese Olona Nuoto. È importante che all’interno delle iniziative si disputi una partita di una squadra molto particolare come Waterpolo Ability, l’unica asd in Italia di pallanuoto disabili, che sosteniamo nel nostro piccolo da un anno, concedendo loro spazi acqua gratuiti per allenarsi».