3ª Corri con Samia domenica 4 a Ternate per i diritti

Altra Testata - 05/06/2017

GAZZETTA.IT

«Un inno alla vita e alla voglia di correre. Questa è l’eredità che ci ha lasciato Samia, che vogliamo ricordare domenica» queste le parole degli organizzatori, Luciano Rech del G.A.M. Whirlpool e Marco Rampi di AFRICA&SPORT. Tutto pronto, domenica 4 giugno (ore 9.30), a Ternate (Va), per la Lago di Comabbio Run–CORRI CON SAMIA 2017. Dopo i successi di partecipazione delle scorse edizioni, il traguardo dei 1.000 partecipanti è l’obiettivo della manifestazione lungo i 12km della pista ciclo-pedonale che costeggia il Lago di Comabbio, nello scenario prealpino del varesotto.

ALLA MEMORIA Inserita all’interno del circuito di gare del Piede d’Oro del Varesotto, è già una “classica” del territorio dei laghi con l’ambizione di essere una manifestazione che unisce l’aspetto sportivo, la solidarietà e la promozione del territorio. «Vogliamo infatti che questa nostra manifestazione, oltre che per il rilievo sportivo proprio dell’evento agonistico e per quello sociale collegato alla memoria di Samia – sottolineano gli organizzatori Luciano Rech e Marco Rampi –, diventi sempre più importante anche quale fattore di attrattività territoriale. Da qui la proficua collaborazione con la Varese Sport Commission, iniziativa della Camera di Commercio che valorizza il nostro territorio quale sede ideale per vivere lo sport nella sua pienezza, conoscendo anche le bellezze ambientali e artistiche proprie di Varese e la sua provincia».

CHI E’ SAAMIYA Maggiore di sei figli, nasce nel 1991 in una famiglia povera di Mogadisco, figlia di un uomo e di una venditrice di frutta. Da sempre Saamiya ha la passione e l’attitudine per la corsa. Quando Mo Farah, celebre mezzofondista britannico di origine somala, appare su un giornale, lei lo appende nella camera che divideva con i suoi fratelli, nella speranza di poter diventare come lui ma gareggiando per il suo paese, la Somalia. Dopo aver vinto tutte le gare per dilettanti somale, inizia a partecipare a gare per professionisti con l’aiuto del centro olimpico somalo, situato a Mogadiscio. Partecipa alle Olimpiadi di Pechino 2008, nella gara dei 200m, ottenendo il record personale di 32″16, l’ultimo tempo di tutte le batterie, venendo però comunque incoraggiata e applaudita dal pubblico presente allo stadio. Successivamente alla gara tutti i giornalisti la intervistano, ma la sua risposta è: “Avrei preferito essere intervistata per essere arrivata prima, invece che venire intervistata per essere arrivata ultima”. Saamiya è morta annegata il 2 aprile 2012, mentre stava cercando di raggiungere le coste italiane su un barcone di migranti partito dalla Libia, che ha fatto naufragio a largo di Malta in direzione Lampedusa. Saamiya ha viaggiato attraverso l’Etiopia, il Sudan e la Libia con l’intento di giungere in Europa per trovare un allenatore che la mettesse in grado di partecipare alle Olimpiadi di Londra 2012.

PERCORSI Pre-iscrizioni ancora aperte (via email a info@africasport.it) o il giorno stesso della gara fino alle 9. Al percorso “classico”, si affianca uno per le famiglie ed i meno allenati di 4,4km oltre al mini giro (800 metri) per i bambini under 10 anni.

Non mancheranno la sempre apprezzatissima maglietta tecnica a ricordo della manifestazione (è ancora possibile prenotarla, ndr) ed i ricchi premi individuali e per i gruppi. Partenza ed arrivo all’area feste del Parco di Ternate, dove fin dalla sera precedente sarà possibile fermarsi per mangiare, ascoltare buona musica e guardare la finale di Champions League sul maxischermo grazie alla due giorni organizzata dai Betty Boys.